USA, sussidi settimanali sotto quota 800 mila, vendita case esistenti ai massimi dal 2006

Qualche novità per il mercato del lavoro USA con le richieste di sussidi di disoccupazione che scendono sotto le 800 mila unità settimanali. Intanto sul mercato immobiliare è boom di vendite di case esistenti. Questo ed altro nella K Briefing di oggi.

Germania, fiducia consumatori giù ad ottobre. Il GfK Consumer Climate Indicator scende per il quarto mese consecutivo, portandosi a -3.1. Peggior dato da luglio, 3 decimali sotto le attese. La morsa della seconda ondata di covid-19 pesa sul morale dei consumatori tedeschi che ad ottobre abbassano le loro aspettative sulla ripresa, sui redditi e riducono la propensione al consumo.

UK, fiducia imprese stabile nel quarto trimestre. Il manufacturing optimism della CBI non si muove molto nella rilevazione di inizio quarto trimestre, dal -0.1 del terzo trimestre si passa a quota zero. La preoccupazione maggiore per le imprese britanniche sembra venire dal commercio internazionale. Scende molto l’aspettativa sulle esportazioni, con un terzo degli intervistati del settore manifatturiero che teme limitazioni nelle produzione derivanti da difficoltà nelle importazione di materie prime.

UK, ottobre migliorano ordinativi industria. Il CBI Industry’s order book balance migliora in ottobre e si porta a quota -34, la miglior lettura da sette mesi a questa parte, ben al di sopra delle aspettative. Siamo sempre in territorio negativo, e questo ci ricorda le tonalità fosche del periodo, ma migliorano sia il sottoindice della produzione, sia quello delle esportazioni.

USA, mercato del lavoro, sussidi sotto quota 800 mila. Piccole novità dal dato settimanale sulle richieste di sussidi di disoccupazione. Si scende per la prima volta sotto quota 800 mila. Nella scorsa settimana le domande sono state 787 mila, 60 mila circa in meno rispetto a 15 giorni fa (dato rivisto al ribasso), meglio di quelle che erano le aspettative degli analisti (860 mila). La media a quattro settimane rimane sopra gli 800 mila, a quota 811 mila. Diminuiscono anche i sussidi continuativi che scendono sotto quota 9 milioni; anche in questo caso battute le attese: 8.37 milioni contro il precedente dato di 9.39 milioni (attese a 9.5 milioni). Altro dato da segnalare è quello delle richieste di accesso al Pandemic Unemployment Assistance scheme: 345 mila persone da aggiungere ai 787 mila richiedenti sussidi. Insomma, leggeri miglioramenti in un quadro che per il mercato del lavoro continua ad essere difficoltoso e molto lento al recupero.

USA, vendita case esistenti ai massimi dal 2006. A settembre il mercato americano delle case esistenti segna il quarto mese di rialzo consecutivo, portandosi ai massimi dal 2006. Un boom che significa il minimo record di case disponibili sul mercato, quasi un 20% in meno rispetto al settembre 2019. Record anche per i prezzi, il valore medio di una casa esistente raggiunge i 311 mila dollari (+14% rispetto ad un anno fa). Tassi bassi, fuga dalle grandi città e voglia di aumentare gli spazi abitativi (anche in ottica smarworking) sono le motivazioni di un rialzo da tenere sotto attento controllo.

Foto di Michal Jarmoluk

Vuoi ricevere KBriefing con tutte le notizie macro della giornata nella tua mail? Compila il form qui sotto.
I dati trasmessi attraverso questo modulo sono trattati secondo la nostra privacy policy, in linea con la normativa vigente. Per nessun motivo verranno ceduti a terze parti o utilizzati per l'invio di messaggi di natura commerciale.
Borsino MacroEconomico
Spazio Etf - Analisi e strategie con gli etf