UK, l’economia sta riaccendendo i motori

In UK un report di Barclays vede l’economia all’85% della sua capacità, con i consumi di poco sotto ai livelli normali. In Spagna frena la disoccupazione mentre in Giappone la massa monetaria tocca nuovi record. Questo ed altro nella K Briefing di oggi.

UK, l’economia sta riaccendendo i motori. Secondo un report di Barclays Bank Plc l’economia inglese sta riaccendendo i motori. Per la banca inglese il Regno Unito viaggia attualmente all’85% della sua capacità. Anche altri indicatori sembrano suggerire un recupero di “normalità”. La spesa per consumi è solo il 5% sotto i valori medi e si notano miglioramenti sia nei volumi di mobilità sia nell’interesse per l’acquisto di auto ed immobili. Intanto ad aprile, il mese nero della pandemia, il credito al consumo concesso ai cittadini inglesi è sceso di 7,4 miliardi di sterline. Una variazione mensile record per la serie (iniziata nel lontano 1993). Significativa la riduzione nell’utilizzo dei plafond delle carte di credito, a livello annuo la variazione è del -0.4%, è il primo segno meno dal 2012.

Disoccupazione in Spagna a maggio. La disoccupazione spagnola prova a stabilizzarsi. Nel mese di maggio il numero di coloro che sono in cerca di una occupazione sono aumentati di 26.6 mila di unità. In calo rispetto alle variazione “monstre” dei due mesi precedenti. Il numero totale di disoccupati è ora a 3,86 milioni di unità. Il settore più colpito rimane quello dei servizi con oltre 40 mila disoccupati in più. Il dato aumenta leggermente nel settore agricolo mentre si registra una flessione sia nel settore industriale che nelle costruzioni.

Giappone, la marea monetaria. La politica ultra espansiva della BoJ si riflette nel dato relativo alla massa monetaria (moneta circolante e depositi presso la banca centrale). In maggio la marea monetaria è aumentata di 2,7 punti percentuali, raggiungendo quota 543.4 trilioni di Yen. Sfortunatamente, per il momento, l’economia non sembra reagire, con gli ultimi dati PMI di due giorni fa che segnalano persino un peggioramento del settore manifatturiero a maggio.

USA, ISM New York. L’indice sulla condizione economica attuale dell’area di New York risale a maggio rispetto al bottom di aprile: 19.5 contro 4.3. Siamo ancora in area contrazione, segnale che la ripresa sembra configurarsi con ritmi lenti. L’outlook sui prossimi 6 mesi migliora, come in rialzo si posizionano le altre componenti dell’indice, dall’occupazione ai nuovi ordini.

Foto di Free-Photos

Vuoi ricevere KBriefing con tutte le notizie macro della giornata nella tua mail? Compila il form qui sotto.
I dati trasmessi attraverso questo modulo sono trattati secondo la nostra privacy policy, in linea con la normativa vigente. Per nessun motivo verranno ceduti a terze parti o utilizzati per l'invio di messaggi di natura commerciale.
Borsino MacroEconomico
Spazio Etf - Analisi e strategie con gli etf