Plosser (Fed Philadelphia): ottimismo su ripresa USA, disoccupazione sotto 6% entro l’anno

Interessante discorso del presidente della Fed di Philadelphia, Charles I. Plosser sulla situazione economica a stelle e strisce e sulle future mosse del FOMC

Plosser, membro votante del board della Fed, è intervenuto nei giorni scorsi al “‘The Economic Club of New York”.  Nel suo discorso incentrato sull’importanza delle politiche economiche sistematiche contro decisioni discrezionali (interessante argomento che magari tratteremo in un post a parte), Plosser ha anche fornito la sua personale visione della situazione economica a stelle e striscie e fatto il punto sulle possibili mosse della Fed nel prossimo futuro.

My overall view of the economy is fairly optimistic. After a first quarter buffeted by winter storms, I believe we are poised to grow at a rate somewhat above trend for the remainder of this year and next before reverting back to trend, which I see as about 2.4 percent. Steady employment growth and healthier household balance sheets will support consumption activity. The current data suggest economic strength is fairly broad based, as evidenced by recent indicators and the optimism expressed by firms in both the manufacturing and service sectors.

Plosser si dice ottimista sulle prospettive economiche del paese che dopo un brutto primo quarto sta tornando a crescere, confermando così la stima per il 2014 e il 2015 sul +2.4% di Pil. La ripresa è trainata dai consumi interni che si sono rimessi a correre grazie alla presenza di più lavoro e, conseguentemente, di livelli di reddito più robusti (occhio perchè questo è tema controverso e su questo ci torneremo).

my forecast for unemployment was a bit lower in the near term. Specifically, I think the unemployment rate may reach 5.8 percent by the end of this year and 5.6 percent by the end of 2015. My view of inflation is that it will stabilize at about 2 percent in 2015.

Come sappiamo la Fed prende le sue decisioni sui tassi anche in base all’andamento del mercato del lavoro e qui Plosser si dimostra più ottimista dei colleghi vedendo il tasso di disoccupazione sotto il 6% già entro l’anno. Lo scenario è completato dalla previsione di una inflazione stabile ed in linea con l’attuale target Fed del 2%

I believe that we are closing in on our goals — perhaps faster than some people might think

Il goals a cui Plosser si riferisce sono i frutti del lungo periodo di denaro a basso costo. La politica ultra espansiva della Fed è quindi terminata e, sottolinea maliziosamente, in tempi più rapidi di quanto qualcuno si aspettasse.

Il capo della Fed di Philadelphia non dice altro ma le aspettative che, stando così i dati, un rialzo dei tassi negli States possa essere anticipato a fine 2014 paiono aumentare.

Borsino MacroEconomico
Spazio Etf - Analisi e strategie con gli etf