USA, sussidi disoccupazione rimbalzano. Mercato immobiliare non si ferma

Negli USA le richieste di sussidi di disoccupazione rimbalzano, rimanendo ancora sopra quota 700 mila. Vola il mercato immobiliare, le vendite di case esistenti ai massimi da novembre 2005. Questo ed altro nella K Briefing di oggi.

UK, ordinativi giù a novembre. Il Confederation of British Industry‘s order book balance di novembre conferma le difficoltà dell’industria britannica. L’indice rimane ampiamente in zona negativa, con un peggioramento di 6 punti rispetto alla lettura di ottobre, oltre le attese del mercato. Seppur con il ritmo più basso da quasi un anno, il volume della produzione ha continuato a diminuire in novembre, spinto anche da un forte declino degli ordini, in particolare dall’estero, frutto delle nuove restrizioni imposte dalla seconda ondata della pandemia

Banche centrali. Sud Africa fermo, Turchia si muove. Con un PIL previsto per il 2020 in contrazione di 8 punti percentuali ed un’inflazione sostanzialmente stabile, la banca centrale sudafricana ha deciso di mantenere invariato il tasso di interesse di riferimento, al minimo storico del 3.5%. Il nuovo corso della banca centrale turca, invece, si apre con una decisione in parte attesa dai mercati. Il riferimento repo ad una settimana è stato aumentato di 475 punti base, portandolo al 15%, ribadendo che la politica monetaria restrittiva verrà mantenuta fino a quando l’inflazione non tornerà a livelli di sostenibilità. L’istituto centrale turco ha anche confermato che l’economia sembra aver intrapreso un percorso di ripresa. A sopresa, nella notte, era arrivata la notizia del taglio dei tassi da parte della banca centrale delle Filippine, 25 punti base in meno, da 2.5% al 2%.

USA, sussidi disoccupazione rimbalzano. Nella scorsa settimana le richieste di sussidi di disoccupazione sono tornati a salire negli USA, e più del previsto. Le richieste presentate sono state 743mila, contro le 711 mila di quindici giorni fa (riviste al rialzo) e le 707 mila attese dal mercato. Si tratta del primo rialzo mensile da 6 settimane a questa parte, effetto delle nuove chiusure causa covid-19 e di un mercato del lavoro che continua ad andare a rilento. Tornano ad aumentare anche le richieste al Pandemic Unemployment Assistance scheme, 320 mila contro le 296 mila di 15 giorni fa. La media delle richieste di sussidio a 4 settimane staziona a 744 mila, mentre tornano a crescere, anche se meno del previsto, i sussidi continuativi, ora a quota 6.37 milioni.

Philly Fed scende a novembre. Rallenta l’attività manifatturiera nell’area di Philadelphia a novembre. Il Philly Fed scende dal 32.3 di ottobre (massimo da febbraio scorso) a 26.3. Ordini e produzione rimangono orientati al rialzo (6° mese consecutivo, ma in frenata rispetto a ottobre); anche le aspettative sull’attività economica da qui a sei mesi restano tutto sommato positive. Più incerta la componente occupazione.

USA, vendite di case esistenti. Per il quinto mese consecutivo crescono le vendite di case esistenti negli USA, un altro segnale del momento estremamente positivo del mercato immobiliare a stelle e strisce. Il +4.3% di ottobre batte, e di molto, le attese del mercato. Le 6,85 milioni di case vendute rappresentano il valore più alto dal novembre del 2005.

Foto di tkoch

Vuoi ricevere KBriefing con tutte le notizie macro della giornata nella tua mail? Compila il form qui sotto.
I dati trasmessi attraverso questo modulo sono trattati secondo la nostra privacy policy, in linea con la normativa vigente. Per nessun motivo verranno ceduti a terze parti o utilizzati per l'invio di messaggi di natura commerciale.
Borsino MacroEconomico
Spazio Etf - Analisi e strategie con gli etf