Eurozona, inflazione ottobre giù. UK e Canada, su prezzi al consumo

Nell’Eurozona l’inflazione ad ottobre continua a scendere. Segnali di risveglio in UK e Canada. Questo ed altro nella K Briefing di metà settimana.

Gran Bretagna, inflazione aumenta in ottobre. Per il terzo mese consecutivo sale il livello dei prezzi dei beni al consumo in Gran Bretagna, ad ottobre il tasso annuo di inflazione si issa a +0.7%, due decimali sopra il dato di settembre ed uno sopra le attese. Su base mensile l’inflazione si mantiene stabile. L’aumento dei prezzi è significativo per le voci abbigliamento, cibo e trasporto. Il dato core segna un +0.2% su base mensile e porta il tendenziale al +1.5%, sopra le attese e sopra il riferimento di settembre.

Eurozona, giù inflazione ottobre. Per la BCE ancora crucci sul fronte della stabilità dei prezzi. Ad ottobre l’inflazione dell’Eurozona conserva il segno meno e non da segni di miglioramento. Il -0.3%, il dato peggiore da aprile 2016, è frutto della debolezza dei prezzi energetici, -8.2% come a settembre, e della sensibile frenata di quelli del settore servizi (+0.4% da +0.5% di settembre). Fermo anche il dato core che ristagna sul minimo storico dello 0.2%.

Giappone, migliora ancora il surplus commerciale. Per il quarto mese consecutivo le esportazioni giapponesi battono le importazioni. Gli 872.9 miliardi di yen di surplus fatti registrare ad ottobre, sono il miglior risultato da febbraio a questa parte. In ottobre il valore dei beni e servizi esportati è sceso dello 0.2%, mentre quello dei beni e servizi importati è precipitato di 13 punti percentuali.

Mercato europeo dell’auto, ottobre misto. Nuova frenata delle immatricolazioni auto in Europa. Francia, Germania ed Italia registrano un aumento mensile di pochi decimali, mentre in Gran Bretagna il numero di registrazioni precipita di oltre il 50%. Su base annua il saldo rimane negativo per tutti, con l’Italia che perde solo due decimali rispetto ad ottobre 2019. Germania a -3.6%, Francia oltre il -9% e Gran Bretagna a -1.6%.

USA, settore immobiliare ad ottobre. Mentre le richieste di mutuo scendono per la seconda settimana consecutiva, i dati sui permessi edilizi e sull’apertura dei cantieri rimangono improntati al rialzo. Oltre le attese, e sui massimi da febbraio, il numero di nuovi cantieri aperti ad ottobre. Si tratta del terzo mese di crescita consecutivo. Sul fronte dei permessi il dato di ottobre è sotto le attese ma si mantiene sui massimi da 13 anni a questa parte.

Canada, inflazione ad ottobre. Anche in Canada l’inflazione continua a recuperare terreno. Pochi decimali, ma con una tendenza che ad ottobre significa il terzo rialzo mensile consecutivo, a +0.7% annuo (due decimali sopra la rilevazione di settembre, miglior dato da giugno scorso). Su base mensile l’aumento è stato dello 0.4%; i dati sono sopra le attese. Stabile il dato core all’1%. Livelli abbondantemente distanti dal target del 2% monitorato dalla banca centrale.

Altri spunti

Quanto costerà la Brexit alla Gran Bretagna nel 2021? USA, investitori ed aspettative d’inflazione.

Per continuare a leggere effettua il login cliccando qui Vuoi accedere a tutti i contenuti esclusivi di Ekonomia.it? Clicca qui e scopri come fare

Foto di MichaelGaida

Vuoi ricevere KBriefing con tutte le notizie macro della giornata nella tua mail? Compila il form qui sotto.
I dati trasmessi attraverso questo modulo sono trattati secondo la nostra privacy policy, in linea con la normativa vigente. Per nessun motivo verranno ceduti a terze parti o utilizzati per l'invio di messaggi di natura commerciale.
Borsino MacroEconomico
Spazio Etf - Analisi e strategie con gli etf