Australia, PIL primo trimestre meglio delle attese

Nel primo trimestre del 2021 il PIL dell’Australia è cresciuto dell’1.8%, meglio delle attese e con una forte accelerazione degli investimenti. Nell’Eurozona i prezzi alla produzione hanno continuato a crescere anche in aprile. Questo ed altro nella K Briefing di metà settimana.

Corea del Sud, inflazione ai massimi dal 2017. Nel mese di maggio il tasso di inflazione annuo in Corea del Sud tocca il 2.7%, quarto mese di rialzo consecutivo, ai massimi dall’agosto del 2017. Si tratta di un risultato in linea con le aspettative, trainato dai consumi per servizi mentre scendono i prezzi dei beni alimentari. Su base mensile la crescita è stata dello 0.1%, anche in questo caso in linea con le attese dei mercati.

Australia, PIL primo trimestre meglio delle attese. L’economia australiana cresce per il terzo trimestre consecutivo e registra per i primi tre mesi del 2021 un +1.8% che batte le attese di tre decimi. Due i dati significativi. Da un lato il recupero delle spese per servizi che fanno crescere i consumi privati anche in questo trimestre. Dall’altro lato l’accelerazione degli investimenti privati che raggiungono incrementi trimestrali ai massimi dal 2009.

Germania, vendite al dettaglio giù in aprile. Nel mese di aprile le vendite al dettaglio in Germania sono scese del 5.5% su base mensile, primo calo dopo due mesi di risalita. La spiegazione sta tutta nelle restrizioni anti contagio che il governo tedesco ha imposto ad inizio primavera. Su base annua la variazione scende al 4.4%, molto distante dalle attese. Malgrado lo stop di aprile, il saldo rispetto al febbraio 2020 rimane positivo, con le vendite salite rispetto all’immediato pre-pandemia dello 0.8%.

Eurozona, prezzi produzione saliti ad aprile per 10° mese consecutivo. Nello scorso mese di aprile i prezzi alla produzione sono saliti dell’1.1% su base mensile, registrando il 10° mese consecutivo di crescita. Su base annua l’aumento è stato del 7.6%, record da un decennio a questa parte, terza lettura consecutiva in rialzo.

UK, continua calo del credito al consumo. Seppur con il ritmo più basso da un anno a questa parte, continua il calo del ricorso al credito al consumo in Gran Bretagna. Nel mese di aprile il credito erogato è sceso di 377 milioni di sterline, meno delle attese ed abbondantemente sotto la media dell’ultimo anno, pari a 1.7 miliardi di sterline in meno ogni mese. Su base annua il ricorso al credito al consumo è calato del 5.7%. Sempre in aprile i cittadini inglesi hanno depositato nei conti correnti ulteriori 10,7 miliardi di sterline e si sono visti approvare oltre 86 mila richieste di mutuo (meglio delle attese).

Foto di Patty Jansen

Vuoi ricevere KBriefing con tutte le notizie macro della giornata nella tua mail? Compila il form qui sotto.
I dati trasmessi attraverso questo modulo sono trattati secondo la nostra privacy policy, in linea con la normativa vigente. Per nessun motivo verranno ceduti a terze parti o utilizzati per l'invio di messaggi di natura commerciale.
Borsino MacroEconomico
Spazio Etf - Analisi e strategie con gli etf