Giappone, bene esportazioni a giugno

Miglior risultato da tre mesi a questa parte per le esportazioni del Giappone nel mese di giugno, con la bilancia commerciale che torna a registrare un surplus. In Australia sulle vendite al dettaglio di luglio pesano le nuove restrizioni anti-covid. Questo ed altro nella K Briefing di metà settimana.

Giappone, bene esportazioni a giugno. Le esportazioni giapponesi sono cresciute nel mese di giugno del 48.6% su base annua, sotto alle attese del mercato ma comunque al ritmo più alto da tre mesi a questa parte. Grande balzo in avanti del settore automotive che registra percentuali di aumento del 100% ed oltre (occorre sempre tenere presente il base effect). Sul fronte geografico le esportazioni sono salite in maniera massiccia verso USA, Australia e Germania, con variazioni rispettivamente del +85.5%, del +55% e del +51.3%. Sul fronte delle importazioni giugno ha registrato un aumento annuo del 32.7%. La bilancia commerciale torna a segnare un surplus in giugno: +383 miliardi di yen, leggermente sotto le attese del mercato.

Australia, vendite al dettaglio sottotono a luglio. Le nuove restrizioni anti-covid fanno sentire i loro effetti sulle vendite al dettaglio. Il dato preliminare di luglio mostra una flessione su base mensile dell’1.8%, primo segno meno dopo tre mesi di rialzo e ben 1,4 punti in più rispetto alle attese (-0.4%). Lo stato di Victoria, che sta vivendo il quarto lockdown nazionale, segna la perdita più pronunciata, con un calo delle vendite del 3.5% su base mensile.

UK, deficit settore pubblico ancora su livelli importanti a giugno. In leggera risalita rispetto alla rilevazione di maggio, il deficit del settore pubblico britannico si mantiene nel mese di giugno ampiamente sopra i 20 miliardi di sterline, a quota 22.75 miliardi. Il dato è leggermente superiore alle attese del mercato.

Italia, calano per la prima volta da 6 mesi le vendite industriali. Nel mese di maggio 2021 il fatturato industriale in Italia è calato per la prima volta dal novembre dello scorso anno, registrando un -1% rispetto ad aprile. Segno meno per la domanda interna che arretra di quasi due punti percentuali, mentre si fa più flebile la domanda internazionale che registra un +0.7%, oltre un punto in meno rispetto a maggio.

Canada, prezzi abitazioni ancora in salita. Nel mese di giugno i prezzi delle nuove abitazioni canadesi sono aumentate dello 0.9% su base mensile, un ritmo leggermente inferiore rispetto a maggio che porta la variazione annua alla percentuale record dell’11.9%. Segnali di stabilizzazione arrivano però dai dati sulle attività di vendita che rallentano su tutto il territorio.

USA, prezzi affitti abitazioni singole in maggio. I prezzi degli affitti di abitazioni singole negli USA sono cresciuti nel mese di maggio 2021 del 6.6% su base annua, il maggior rialzo dal 2005. Il dato, diffuso da CoreLogic, è particolarmente interessante per gli effetti che i canoni di locazione possono avere sull’andamento dell’inflazione. La loro vischiosità, infatti, rischia di alimentare un rialzo del livello dei prezzi al consumo duraturo.

Foto di Michael Gaida

Vuoi ricevere KBriefing con tutte le notizie macro della giornata nella tua mail? Compila il form qui sotto.
I dati trasmessi attraverso questo modulo sono trattati secondo la nostra privacy policy, in linea con la normativa vigente. Per nessun motivo verranno ceduti a terze parti o utilizzati per l'invio di messaggi di natura commerciale.
Borsino MacroEconomico
Spazio Etf - Analisi e strategie con gli etf