Cina, accelera anche il settore servizi. Eurozona settore privato in contrazione a novembre

In Cina accelera anche il settore servizi, gli indicatori PMI toccano i massimi a dieci anni. Nell’Eurozona il settore privato, proprio a causa dei servizi, scende in zona contrazione. Dagli USA buone notizie dai sussidi di disoccupazione. Questo ed altro nella penultima K Briefing della settimana.

Cina, accelera anche il settore servizi. Il Caixin China General Services PMI fotografa un settore servizi cinese in accelerazione. A novembre l’indice registra un 57.8 che, oltre ad essere il secondo valore più alto da un decennio, rappresenta la quarta rilevazione mensile al rialzo consecutiva. I nuovi ordini raggiungono i massimi dell’aprile 2010, tornano a crescere anche gli ordini verso l’estero (prima volta da 5 mesi a questa parte). Intonate in positivo anche la componente occupazione e le aspettative, tutte con valori ai massimi da un decennio.

Eurozona, vendite al dettaglio meglio del previsto. Ad ottobre le vendite al dettaglio nell’Eurozona sono tornate a salire. Il +1.5% sorprende il mercato che si attendeva un +0.8%. Vendite che vanno molto bene sia per il settore alimentare che per quello non alimentare. Nel +2% di quest’ultimo una menzione è doverosa per il commercio online che avanza di oltre 6 punti percentuali.

Eurozona, settore servizi confermato in zona contrazione. Il dato finale del sondaggio dei direttori d’acquisto del settore servizi di novembre conferma la fase di contrazione, anche se con un leggero miglioramento rispetto alla stima preliminare. Il 41.7 (4 decimali meglio della stima) è comunque il dato più basso da maggio scorso e la quinta rilevazione consecutiva al ribasso. Forte contrazione delle nuove attività e dell’occupazione, mentre sale la componente aspettative per i prossimi 12 mesi. A livello nazionale i dati definitivi di novembre confermano la fase di contrazione, miglioramento rispetto alla stima preliminare per Francia e Spagna (ma sotto 40 punti), peggioramento leggero per la Germania e per l’Italia.

La pessima condizione del settore servizi trascina in zona contrazione tutto il settore privato. Per l’Eurozona il PMI composite si ferma a 45.3 (meglio del preliminare ma quasi 5 punti sotto ottobre). La fase di espansione resiste solo in Germania, 51.7 dal 52 della stima preliminare e quasi 4 punti sotto al dato di ottobre.

UK, settore privato in contrazione a novembre. Sondaggi PMI che confermano anche per la Gran Bretagna lo scivolamento sotto quota 50 dell’indice PMI composite e quindi la fase di contrazione del settore privato. Il 49 è migliore della stima preliminare ma sotto di tre punti dal dato di ottobre.

USA, richieste settimanali sussidi calano ma rimangono oltre quota 700 mila. Nella scorsa settimana le nuove richieste per i sussidi di disoccupazione sono stati 712 mila, in diminuzione rispetto ai 787 mila di 15 giorni fa e sotto le attese del mercato, fissate a 775mila. Soglia dei 700 mila ancora da bucare (e occorre sempre ricordare che quella soglia non fu mai raggiunta nella crisi del 2008-2009, a dimostrazione della forte lacerazione del mercato del lavoro causata dalla pandemia), media a quattro settimane che tocca le 739 mila richieste. I sussidi continuativi scendono sotto i 6 milioni a 5,52 milioni, meglio delle attese. Leggero calo anche per le richieste al Pandemic Unemployment Assistance scheme: 289 mila contro le 319 mila di settimana scorsa.

USA, ISM servizi a novembre. Terzo mese di flessione per il settore servizi statunitense che rimane sopra quota cinquanta, ma registra la velocità di espansione più bassa da aprile ad oggi. Tra le componenti scendono produzione e ordini, mentre cresce quella relativa all’occupazione (e va ricordato che il settore servizi è il principale serbatoio di occupati negli USA). Più ottimistica la lettura dell’indice PMI redatto da IHS Markit, qui il settore servizi aumenta ancora a novembre raggiungendo quota 58.4, con il settore privato USA che a sua volta accelera e tocca quota 58.6 (oltre le attese del mercato).

Foto di GormaKuma

Vuoi ricevere KBriefing con tutte le notizie macro della giornata nella tua mail? Compila il form qui sotto.
I dati trasmessi attraverso questo modulo sono trattati secondo la nostra privacy policy, in linea con la normativa vigente. Per nessun motivo verranno ceduti a terze parti o utilizzati per l'invio di messaggi di natura commerciale.
Borsino MacroEconomico
Spazio Etf - Analisi e strategie con gli etf