Trump e Biden. Programmi elettorali ad alto debito

Quanto costa e quali sono le coperture di un programma elettorale? Il Commettee for a Responsible Federal Budget ha provato a fare qualche calcolo sulle proposte di Trump e Biden.

In un anno che ha visto l’esplosione del debito pubblico americano, destinato secondo le ultime proiezioni a superare i livelli raggiunti dopo la seconda guerra mondiale (a legislazione invariata debito/PIL al 109% entro il 2030), i programmi elettorali di Trump e Biden non sembrano dare una mano. Stando all’analisi condotta dal Commettee for a Responsible Federal Budget (CRFB) tra le proposte dei due sfidanti non c’è nulla che parli di sostenibilità del debito.

Il CRFB, un organo terzo che periodicamente fa le pulci ai bilanci federali, ha messo a confronto i 54 punti programmatici di Donald Trump e le 800 proposte sparse nel sito web dello sfidante democratico Joe Biden. Analizzando costi e coperture risulta così che un mandato a guida Trump costerebbe agli americani, nello scenario mediano, 4,95 trilioni di dollari di debito aggiuntivo nel periodo 2021-2030. Non molto differente la situazione nel caso in cui a diventare inquilino della Casa Bianca sia Biden. Sempre nella finestra 2021-2030 il debito pubblico USA salirebbe, stando ai calcoli CRFB, di 5,60 trilioni di dollari nello scenario mediano.

Ma non tutto il debito è destinato a pesare sui bilanci futuri dell’amministrazione statunitense e su questo fronte il CRFB ci ricorda come in entrambi i programmi sia previsto un corposo progetto di realizzazione di nuove infrastrutture. Togliendo queste voci dal calcolo complessivo il risultato cambia sensibilmente: 2,35 trilioni di dollari di debito aggiuntivo nell’ipotesi Biden, 2,45 trilioni di dollari nell’ipotesi Trump.

Il CRFB, ammettendo l’alto grado di incertezza nel determinare queste cifre, fornisce anche i valori minimi e massimi del possibile andamento del debito nei prossimi dieci anni. Da questo ulteriore dato si scopre che, nel migliore degli scenari possibili, il programma Biden ridurrebbe il debito di 150 milioni di dollari, mentre la proposta Trump lo amplierebbe di 700 milioni di dollari.

Ma come sappiamo non è tanto il valore assoluto del debito ad essere interessante, quanto la sua sostenibilità. Per questo motivo è ancora più interessante osservare i dati sul rapporto debito/PIL (con tutta la cautela del caso). Le proiezioni 2021-2030 del CRFB ci dicono che, prendendo in considerazione lo scenario mediano, un’amministrazione Trump porterebbe il rapporto debito/PIL al 125%, un’amministrazione Biden al 127%, numeri ai limiti della sostenibilità. Il tutto escludendo i quasi certi nuovi interventi di stimolo all’economia americana colpita dalla pandemia di covid-19.

Foto di 3D Animation Production Company

Borsino MacroEconomico
Spazio Etf - Analisi e strategie con gli etf