Spagna, aumentano disoccupati ed inattivi. Uk, bene vendite dettaglio a luglio

In Spagna i disoccupati sono aumentati nel secondo trimestre del 2020, una crescita inferiore alle attese ed accompagnata dal rialzo del numero degli inattivi. Bene vendite al dettaglio in luglio in Gran Bretagna. Questo ed altro nella K Briefing di oggi.

Spagna, disoccupazione aumenta nel secondo trimestre 2020. Nel secondo trimestre dell’anno sono 55 mila i disoccupati in più in Spagna, con il tasso di disoccupazione che sale al 15.33% dal 14.41% registrato nei primi tre mesi del 2020. Si tratta di un livello che non si vedeva dal primo trimestre 2018 ma che rimane al di sotto delle aspettive del mercato (16.7%). Ma il dato sulla disoccupazione non dice tutto sui pesanti effetti della crisi pandemica sul mercato del lavoro. Sempre nel secondo trimestre il numero di occupati è sceso di oltre un milione di unità; 1,019 milioni di spagnoli sono diventati inattivi, gran parte dei quali per la limitata possibilità di ricercare un lavoro a causa delle restrizioni anti covid-19.

UK, sondaggio CBI. Buone nuove per le vendite al dettaglio. Stando ai risultati del sondaggio CBI le vendite al dettaglio si sono comportate decisamente bene a luglio. L’indice CBI distributive trades survey sale a +4 nel mese che sta per finire, dal -37 di giugno. Si tratta della prima volta sopra quota zero dal febbraio di quest’anno e del miglior risultato mensile dall’aprile del 2019. Purtroppo i commercianti non appaiono molto fiduciosi per il mese di agosto.

Norvegia, segnali positivi da consumi e spesa. In giugno i consumi dei cittadini norvegesi sono saliti del 5.3% rispetto al mese precedente, segnando la miglior crescita mensile dal 2003. Aumentano le spese per alimentari e tabacco, ma anche l’acquisto di automobili. Le vendite al dettaglio segnano, sempre a giugno, il terzo mese di rialzo consecutivo; un +5.7% su base mensile che diventa un +13.7% su base annua. Certamente il dato è influenzato dalle restrizioni di mobilità con la vicina Svezia, che “costringono” ad acquisti domestici, ma il trend appare incoraggiante (più per i beni che per i servizi).

USA, prezzi case aumentati meno delle attese a maggio. Il Case-Shiller Home Price Index di maggio indica un aumento moderato dei prezzi delle abitazioni negli USA. L’indice sale del 3.7% su base annua, sotto le attese che lo volevano crescere del 4%. Su base mensile l’aumento è dello 0.4%, in frenata rispetto allo 0.8% del mese precedente.

USA, fiducia consumatori scende a luglio. L’indice CB della fiducia dei consumatori a luglio si ferma a 92.6, in calo rispetto al 98.3 di giugno (rivisto al rialzo) e sotto le attese degli analisti (94.5). La lettura dei componenti indica un miglioramento della percezione della situazione attuale, un deterioramento delle aspettative ed una flessione delle attese di inflazione.

USA, indici FED. A luglio migliora la manifattura, incerti i servizi. Il Richmond Manifacturing Index della FED migliora a luglio salendo a quota 10 dallo zero del mese precedente. Bene anche la componente delle spedizioni che sale da -1 a 23, migliora anche il settore servizi di questa zona degli USA. L’indice della FED di Dallas sulle aspettative del settore servizi peggiora a luglio, passando da 2.1 a -26.7. Dati misti come mista sembra essere la situazione legata alla pandemia negli USA.

Foto di Carabo Spain

Vuoi ricevere KBriefing con tutte le notizie macro della giornata nella tua mail? Compila il form qui sotto.
I dati trasmessi attraverso questo modulo sono trattati secondo la nostra privacy policy, in linea con la normativa vigente. Per nessun motivo verranno ceduti a terze parti o utilizzati per l'invio di messaggi di natura commerciale.
Borsino MacroEconomico
Spazio Etf - Analisi e strategie con gli etf