Charlie Hebdo. L’economista Bernard Maris tra le vittime

Nell’attentato terroristico alla redazione del giornale satirico francese Charlie Hebdo ha trovato la morte anche l’economista Bernard Maris autore del celebre “Antimanuale di economia”.Un economista eterodosso ma di certo ben distante dalle strambe figure che, anche oggi, non rinunciano a tessere fantasiose trame complottiste sulla sua morte. Una voce fuori dal coro che viene a mancare in un periodo storico nel quale la società è scossa da fondamentalismi e tentazioni di pensiero unico.

Tratto dal suo “Antimanuale di Economia” del 2003 decidiamo di lasciare qui sotto alcune righe della conclusione del libro, con la speranza che a qualche nostro lettore venga la curiosità di leggerlo e l’avvertenza di farlo, nel caso, sempre con spirito critico, quello che Bernard Maris metteva nella sua disamina di modelli e teorie dell’economia classica.

Eppure verrà un giorno  in cui l’umanità si troverà a lottare per ciò che può avere in abbondanza – e quindi cesserà di lottare, giacchè non si lotta per ciò che abbonda – e non più per quello che l’attività economica rende drammaticamente scarso. Il capitalismo organizza la scarsità, i bisogni e la loro frustrazione. Le generazioni passano, si arricchiscono (accumulano oggetti e rifiuti), ma sembra che la frustrazione e la paura del futuro e della privazione non diminuiscano. […]Virtù come l’onore, la fedeltà, il rispetto per gli altri, la morale, non hanno alcun interesse per l’economista, a meno che si presentino sfigurate da qualche grottesca formulazione del tipo:”Quanto mi rende essere onesto?”.[…]Ma facciamo un sogno: quando l’economia e gli economisti saranno scomparsi, o saranno stati quanto meno relegati in secondo piano, saranno scomparsi anche i loro lavori senza senso, la servitù volontaria e lo sfruttamento degli esseri umani. Allora sarà il regno dell’arte, del tempo oggetto di libera scelta, della libertà. Chi sognava tutto questo? Keynes, il più grande di tutti gli economisti.

Borsino MacroEconomico
Spazio Etf - Analisi e strategie con gli etf